Primarie PD Napoli, bocciato il ricorso di Bassolino

Dopo lo scandalo dei brogli elettorali filmato da FanPage, Antonio Bassolino ha richiesto il ricorso alle votazioni primarie del PD di Napoli. Tale ricorso è stato rifiutato dal comitato organizzatore delle primarie del centrosinistra, il quale ha raccolto otto voti a favore dell’inammissibilità del ricorso e un solo voto contrario.

Giovanni Iacone, presidente della commissione per le primarie, ha dichiarato: “Abbiamo verificato i verbali e abbiamo ufficialmente proclamato Valeria Valente quale vincitrice delle primarie a Napoli. Valente è quindi la candidata della coalizione di centrosinistra”.

“Ci troviamo di fronte a una sentenza preconfezionata sul ricorso e non ci prestiamo a una farsa”, hanno commentato Vincenzo Serio e Antonio Giordano, i due rappresentanti nella commissione di garanzia vicini alle posizioni di Bassolino il quale, al termine della riunione, ha dichiarato: “Invece di riflettere e discutere il PD chiude gli occhi. È un colpo di spugna che offende le primarie e la città”.

“Antonio Bassolino è stato in grado di coinvolgere, attraverso un lavoro prezioso, tante importanti forze ed energie della città, in queste primarie: un patrimonio imprescindibile per affrontare nella maniera migliore la competizione elettorale che abbiamo davanti. Sono convinta della sua determinazione a non riconsegnare la città all’esperienza fallimentare di de Magistris”, ha dichiarato la candidata a sindaco di Napoli Valeria Valente.

Sono certa che Antonio lavorerà insieme con noi, per costruire un partito più unito e forte, condizione fondamentale per riconquistare la guida della città di Napoli e aprire una nuova stagione di governo. Io lavorerò in ogni caso per questo. Il rigetto del ricorso non cancella eventuali responsabilità che, se accertate, richiederanno severe e rigorose sanzioni da parte degli organismi competenti, sia del Partito democratico, sia di tutte le altre formazioni politiche della coalizione. Su questo, dobbiamo essere intransigenti, anche per aprire finalmente una nuova stagione politica a Napoli”, conclude Valente.

Alessandro Di Battista (M5S) ha commentato: “A Napoli nulla di nuovo. Si inizia così e finisce come Mafia Capitale con la camorra napoletana. Il sistema è questo, sempre lo stesso. Questi truccano tutto: truccano le primarie, truccano i bilanci e truccano i conti. Sono truffatori professionisti e neanche più si scandalizzano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *