A Trapani vietato abortire

L‘aborto è un diritto e come tale deve essere rispettato e tutelato. Purtroppo però, in un’ospedale di Trapani, è vietato abortire perché tutti e sei i dottori ginecologi che lavorano all’interno della struttura sono obiettori di coscienza e come tali non accettano e di conseguenza non accettano l’aborto.

Poco tempo fa c’era solo un ginecologo che eseguiva l’aborto ma ora è andato in pensione e per cui non sarà più possibile interrompere la gravidanza all’interno dell’ospedale Nosocomio Sant’Abate.

Ovviamente ci sono state delle reazioni molto forti da parte dei sindacati che hanno affermato con estrema durezza che in questo modo si appoggia senza alcun dubbio l’aborto clandestino visto che una donna non può più decidere se portare a termine la gravidanza o interromperla.

Per ora, fortunatamente, non c’è stata nessuna donna che ha richiesto l’aborto ma è un problema che si deve risolvere al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Trovato un cadavere nella zona apposita di sosta dei camion

E’ stato trovato un corpo senza vita nei pressi di un’area di…

Messina: muore dopo un’anestesia dal dentista

Dopo un’anestesia fatta dal dentista una giovane donna di 32 anni è…

Violenza sulla spiaggia di Santa Teresa: parla la vittima

Avevamo parlato in precedenza dello stupro che c’è stato sulla spiaggia di…

Santa Maria di Cerrate, iniziati i lavori di restauro

Ieri 3 dicembre 2015 nel corso della mattina, è stata presentata la…