A Trapani vietato abortire

L‘aborto è un diritto e come tale deve essere rispettato e tutelato. Purtroppo però, in un’ospedale di Trapani, è vietato abortire perché tutti e sei i dottori ginecologi che lavorano all’interno della struttura sono obiettori di coscienza e come tali non accettano e di conseguenza non accettano l’aborto.

Poco tempo fa c’era solo un ginecologo che eseguiva l’aborto ma ora è andato in pensione e per cui non sarà più possibile interrompere la gravidanza all’interno dell’ospedale Nosocomio Sant’Abate.

Ovviamente ci sono state delle reazioni molto forti da parte dei sindacati che hanno affermato con estrema durezza che in questo modo si appoggia senza alcun dubbio l’aborto clandestino visto che una donna non può più decidere se portare a termine la gravidanza o interromperla.

Per ora, fortunatamente, non c’è stata nessuna donna che ha richiesto l’aborto ma è un problema che si deve risolvere al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Campania, resta alta la tensione dell’intersindacale medica

In Campania vi è un inasprimento della vertenza Salute, nonostante la sospensione…

Omicidio stradale: una donna vittima di questo reato

Una nuova vittima della strada: una donna è stata uccisa da un…

Furti d’auto nonostante il calo, Napoli 47 auto rubate al giorno

Nonostante i furti d’auto siano in leggero calo, i dati riportano infatti…

Tromba d’aria a Caulonia: danni al quartiere marinaro

Il maltempo che si è abbattuto in questi giorni in alcune regioni…