AIDS: conviverci senza paura

3500 i pazienti in Campania, 200 contagiati ogni anno. A resistere però è sempre il pregiudizio. Si parla oggi di Francesca (nome inventato). Una ragazzina che è stata rifiutata nella scuola media statale perché malata di AIDS. Una storia che ha indignato. I genitori affidatari hanno indirizzo una lettera al ministro Stegania Giannini, reputando questa vicenda una “violenza istituzionale”. Nella lettera scrivono “Francesca ha diritto a crescere in classe come tutti”.

Un diritto che alla fine è prevalso e ha permesso alla ragazzina di andare a scuola con e come tutti gli altri. A livello di mentalità le cose non sono progredite rispetto agli anni ’80, ma dal punto di vista terapeutico si. I farmaci non riescono ancora a eliminare il virus, ma è possibile garantire una qualità e quantità di vita come quella di una persona non infetta.

Una malattia poco discussa, ma che si propaga. In Campania in media, vengono contagiate 200 persone l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Primarie PD Napoli, bocciato il ricorso di Bassolino

Dopo lo scandalo dei brogli elettorali filmato da FanPage, Antonio Bassolino ha…

San Valentino la Coldiretti spiega perché i fiori

La Coldiretti conferma ancora una volta la passione degli italiani per il…

AliCé, la writer celebrata in Molise multata a Bologna

L’artista e writer Alice Pasquini, nota anche come AliCé, è stata condannata…

Il figlio neonato di Vendola già al centro di polemiche politiche

Nichi Vendola e il suo compagno Ed Testa sono diventati genitori grazie…