AIDS: conviverci senza paura

3500 i pazienti in Campania, 200 contagiati ogni anno. A resistere però è sempre il pregiudizio. Si parla oggi di Francesca (nome inventato). Una ragazzina che è stata rifiutata nella scuola media statale perché malata di AIDS. Una storia che ha indignato. I genitori affidatari hanno indirizzo una lettera al ministro Stegania Giannini, reputando questa vicenda una “violenza istituzionale”. Nella lettera scrivono “Francesca ha diritto a crescere in classe come tutti”.

Un diritto che alla fine è prevalso e ha permesso alla ragazzina di andare a scuola con e come tutti gli altri. A livello di mentalità le cose non sono progredite rispetto agli anni ’80, ma dal punto di vista terapeutico si. I farmaci non riescono ancora a eliminare il virus, ma è possibile garantire una qualità e quantità di vita come quella di una persona non infetta.

Una malattia poco discussa, ma che si propaga. In Campania in media, vengono contagiate 200 persone l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Lecce: gli obesi si fanno sentire “Non definiteci mostruosi”

C’è stata una vera e propria sommossa che ha spinto un gruppo di…

Marsala: spari su un carabiniere- sconosciuto ancora il responsabile

E’ accaduto a Marsala è la vittima è un maresciallo dei carabinieri…

Francesco Renga: il 23 ottobre tappa a Bari

Francesco Renga porta la sua musica in giro per l’Italia: il 23 ottobre…

Ufficio pubblico: coda per un impiegato che gioca al solitario

Marco B. stava facendo la coda per chiedere il permesso per accedere…