AliCé, la writer celebrata in Molise multata a Bologna

L’artista e writer Alice Pasquini, nota anche come AliCé, è stata condannata da un giudice del tribunale di Bologna per aver “imbrattato” alcuni muri cittadini, precisando nelle sue motivazioni che l’arte non è un criterio accettabile e oltretutto molto soggettivo.

Mentre Bologna si limita a multare l’artista, il comune di Civitacampomarano, in Molise, ha offerto ad AliCé i muri del suo centro storico proprio per ospitare dal 21 al 24 aprile la prima edizione del Festival “CVTà – Street Fest” per affidare all’artista romana la direzione artistica. E lei ha invitato altro sei street artist di fama mondiale: gli italiani Biancoshock, Hitnes, UNO e ICKS, l’uruguayano David de la Mano e lo spagnolo Pablo S. Herrero. Al termine dell’evento i murales rimarranno a impreziosire il borgo.

E’ cominciato tutto da un’email inviata ad Alice nel 2014 dalla Presidente della Pro Loco “Vincenzo Cuoco” di Civitacampomarano, Ylenia Carelli, che la invitata a visitare il borgo per disegnare i muri del centro storico ormai quasi completamente disabitato. AliCé ha cominciato a dipingere i suoi murales ispirandosi alle fotografie d’epoca della vita del paese. “Ho dipinto su vecchie porte, per ricordare quello che ora non c’è più”, ha raccontato Alice, aggiungendo: “Per me non è un paese qualsiasi è il paese natale di mio nonno, ma questo l’autrice della mail non lo sapeva”.

Secondo gli organizzatori del borgo AliCé è “ambasciatrice della street art italiana in tutto il mondo“, ed effettivamente la street artist e pittrice, ma anche illustratrice e scenografa, ha portato la sua arte nelle principali città di tutto il mondo.

In merito alla sentenza del tribunale di Bologna, che le ha imposto una multa di 800 euro, l’artista 35 enne ha commentato: “Penso di aver contribuito a valorizzare la città e non ad imbrattarla, soprattutto perché le opere sono state realizzate in aree degradate. Oggi invece è stato sancito il principio per cui qualsiasi espressione artistica è reato”. La sentenza sarà sicuramente appellata dalla difesa, come ha già annunciato l’avvocato Stefania Martelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Palermo: ricercatrice fermata per propaganda Isis

Fermata dall’ordine superiore del GIP la ricercatrice Khadgia Shabbi. La ricercatrice, fermata…

Camera di Commercio di Napoli cambia Commissario

“Girolamo Pettrone, avvocato, 64 anni, proveniente dal sistema associativo imprenditoriale, è il…

AIDS: conviverci senza paura

3500 i pazienti in Campania, 200 contagiati ogni anno. A resistere però…

Sciacallo sul web: raccoglieva soldi e li giocava online

Dopo il terremoto che ha distrutto un’intero paese e ha causato molto…