Brindisi: farmaci scaduti dati ai pazienti

Pericolo di vita per i molti pazienti di Brindisi ai quali gli sono stati somministrati farmaci scaduti mettendo così a repentaglio la loro vita. Ma non finisce qui perché i colpevoli sono stati anche accusati di frode nel servizio 118.

Il presidente volontari è stato arrestato e quattro persone si trovano ora ai domiciliari. In pratica le persone accusate facevano parte di un’associazione di volontari a supporto del 118. Il gip del tribunale di Brindisi ha accolto la richiesta fatta dal magistrato ed è stato così possibile mettere in manette i responsabili di questo fatto grave che poteva davvero creare un pericolo per i molti pazienti.

Le persone che sono state messi ai domiciliari sono 3 originari di Brindisi e uno di Fasano più il presidente che si occupava di eseguire questa truffa nel miglior modo possibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Premio Civitas 2016 Ezio Bosso al Tempio di Serapide

Il primo luglio 2016 alle ore 20.30, il maestro Ezio Bosso si…

Aborti eseguiti senza consenso a Reggio Calabria

Venivano effettuati aborti senza che le donne in questione fossero a conoscenza…

Autismo: Campania nega scelta terapeutica

L’associazione Ipertesto informa: «La Campania è una regione nella quale si è…

Tentato sequestro di una bambina: tornato libero l’uomo accusato

Un indiano di 43 anni, Ram Lubhaya, che è stato accusato di…