Bruxelles, arrestato decimo terrorista della strage di Parigi

A Bruxelles ancora un arresto legato agli attentati di Parigi.

È stato arrestato a Bruxelles il decimo uomo che ha preso parte al tragico attentato di Parigi del 13 novembre scorso; durante il concerto del gruppo statunitense “Eagles of Death Metal” centotrenta persone sono state uccise dalla furia terroristica dell’Isis.

Oggi nella capitale belga è stato catturato Ayoub B., un belga di 22 anni, considerato il decimo terrorista ad aver preso parte alla strage; la Procura belga lo ha accusato di “omicidi terroristici e partecipazione alle attività di un gruppo terroristico” e in questi giorni si deciderà sulla sentenza finale.

Oltre a Ayoub B., altre due persone sono state arrestate nella stessa zona poiché sospettate di aderire allo Stato Islamico; queste ultime facevano parte di un gruppo di motociclisti chiamati “Kamikaze Riders”; inoltre la polizia del luogo ha eseguito sette perquisizioni sempre nel quartiere periferico Molenbeek, durante le quali “è stata sequestrata una decina di Gsm. Non sono stati scoperti né armi né esplosivi”.

Le indagini sui fatti di Parigi continuano dunque senza sosta e sono emersi nuovi particolari: gli inquirenti, secondo Le Monde, hanno scoperto che il coordinatore dell’attentato si trovava in Belgio e ha gestito a distanza l’attacco terroristico; i cellulari utilizzati per le comunicazioni sono stati naturalmente disattivati e gli inquirenti non hanno potuto risalirvi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *