Calabrese uccide due uomini per un apprezzamento poco gradito

Siamo proprio al limite dell’assurdo: un uomo di origine calabrese ha confessato di aver ucciso due uomini per degli apprezzamenti non graditi. Le due vittime, Adriano e Walter Lamberti sono stati uccisi a colpi di pistola.

Il fatto drammatico è avvenuto in un bar a Genova Pegli. L’assassino si chiama Salvatore Maio ed ha 62 anni. L’uomo avrebbe confessato di aver ucciso i due uomini dopo che Walter Lamberti, una delle due vittime, ha fatto un apprezzamento poco gradito: da lì la decisione di ammazzarli usando una pistola Beretta 7,65 con matricola abrasa.

Maio sarebbe ritornato nel bar usando l’auto della moglie poi dopo aver sparato si sarebbe nascosto nella casa di un parente dove poi è stato intercettato dalla polizia che sono arrivati all’uomo grazie all descrizioni e alle testimonianze raccolte sul luogo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *