Calabria: un bambino di 7 anni muore mentre giocava in cortile

Una storia che ha dell’incredibile e che ha, in un certo senso, a che vedere con il destino a volte molto cattivo. Un bambino di 7 anni, infatti, mentre stava giocando in un cortile muore a causa di un frammento di cristallo che gli ha reciso l‘arteria femorale.

Il bambino stava giocando quando all’improvviso è scoppiata una vetrata: e da lì il drammatico incidente che ha causato la morte del povero Carmine Ricco di Cosenza.

Ancora sono da accertare le cause dello scoppio della vetrata: potrebbe essere stata una pallonata troppo violenta oppure essere stata la foga del bambino che ci ha urtato contro causandone la rottura. Un frammento di cristallo è arrivato all’arteria femorale del bambino e purtroppo non c’è stato nulla da fare. Nonostante la sveltezza dei medici il bimbo non ce l’ha fatta, morendo proprio tra le braccia dei sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Garanzia Giovani Campania, 6.386 nuovi tirocini

“L’opera di monitoraggio e rendicontazione delle richieste di tirocinio, autorizzate dalla Regione…

Campania, resta alta la tensione dell’intersindacale medica

In Campania vi è un inasprimento della vertenza Salute, nonostante la sospensione…

Napoli: una trans è stata umiliata da operatori di un ospedale

Una trans è stata umiliata da alcuni operatori lavoranti in un ospedale…

Migranti a Reggio Calabria: 745 in totale

Sono sbarcati 745 migranti che sono arrivati a Reggio Calabria a bordo…