Camorra, Lettera aperta del Vescovo di Acerra contro la criminalità

Napoli. Il Vescovo di Acerra, monsignor Antonio Di Donna, ha deciso di lanciare un appello alle forze dell’ordine affinché venga attivato un maggiore controllo sul territorio. Il Vescovo ed i sacerdoti di Acerra e di Licignano, una frazione di Casalnuovo, hanno scritto una lettera aperta, specificando la loro preoccupazione per il susseguirsi degli episodi criminali accaduti nelle ultime settimane.

“Esprimiamo la nostra preoccupazione per il ripetersi, nelle ultime settimane, di episodi criminali. I diversi furti, le rapine e le bombe ai negozi degli ultimi giorni, accanto ai vecchi motivi di disagio, come la disoccupazione cronica sfociata recentemente nelle dure proteste dei lavoratori del Consorzio Unico Bacino, aggravano la precaria situazione sociale, rischiando di minare la già fragile sicurezza dei cittadini, esordisce il testo.

“Particolare preoccupazione destano le «piazze di spaccio», punti precisi delle città, ormai zone «franche» per la criminalità, e precluse alla vita sociale delle persone. Un vero e proprio «allarme» è la diffusione del gioco d’azzardo tra minori, che in numero sempre maggiore frequentano le sale da gioco. Proprio la Campania, secondo dati riportati dal quotidiano Avvenire lo scorso gennaio, è «al primo posto per numero di ragazzi a rischio ludopatia»”, prosegue la lettera.

“Altro dato preoccupante è la diffusione di alcool tra ragazzi, che sempre più spesso, facilitati da una disponibilità di acquisto senza limiti e dal mancato controllo dei genitori, sono tentati dall’illusione del bere come facile rimedio ai propri vuoti esistenziali, sciupando il tempo, la giovinezza e la stessa vita. Insieme alla Comunità Ecclesiale, pur consapevoli delle difficoltà e delle carenze di organico, chiediamo maggiore controllo del territorio alle forze dell’ordine, e invochiamo maggiore attenzione, lavoro e collaborazione da parte di tutte le istituzioni e agenzie educative, a partire dalla famiglia, assicurando l’impegno della Chiesa nell’educazione alla sana crescita dei ragazzi”, conclude il Vescovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Napoletani contro Alfano ”San Gennaro non si tocca”

Motivo delle proteste dei napoletani è l’autonomia della Deputazione di San Gennaro,…

Furti al cc Campania, presi ad Arzano dopo inseguimento

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise (CE),…

Terrorismo, Alfano: ”Iracheno arrestato a Napoli, allerta livello 2”

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nel corso della conferenza stampa al Viminale…

Lecce. Diciannovenne partorisce in strada, bimbo salvato dagli amici

Puglia. Una ragazza leccese di diciannove anni ha partorito un bimbo in…