Campania, 400 milioni di distretti tecnologici a rischio

E’ allarme ricerca in Campania, dove i distretti tecnologici e laboratori pubblico privato rischiano di perdere fondi europei 2007-2013 per circa 500 milioni per via “di ritardi nella gestione da parte del ministero della Ricerca scientifica”, secondo quanto sostenuto da operatori e imprenditori coinvolti.

Il Sole 24 Ore ha reso noto che dinanzi al dilatarsi delle tempistiche, le imprese hanno richiesto la proroga dei termini per il completamento dei progetti, ma il Ministero ha subordinato la proroga con condizioni stringenti tra cui quella di aver speso almeno il 60% delle risorse assegnate.

La Regione Campania si ritiene inoltre esposta a un grave rischio essendo cofinanziatore, con il Ministero, impegnatosi a dialogare con i singoli distretti per mettere a punto delle soluzioni su misura.

Eva Milella alla guida dell’Imast, che realizza progetti insieme a imprese come ad esempio Finmeccanica, ha spiegato che “Abbiamo completato tutti i progetti, ma il ministero sta facendo le valutazioni sui primi sei mesi di lavoro. Non abbiamo ricevuto risorse”.

Tutto comincia nel 2010 quando, tramite un avviso pubblico sul Pon Ricerca, partono sette distretti tecnologici e 21 laboratori pubblico privato in Campania, con investimenti per 550 milioni che avrebbero dovuto portare tra i 1.500 e i 2mila posti di lavoro. L’attività parte nel 2011. Ma c’è qualcosa che non va: quando i laboratori presentano le fideiussioni per ricevere l’anticipazione prevista dalla legge, nessuno la riceve, a parte il Distretto aerospaziale.

Poi si procede nel caos: qualcuno è fermo, altri si autofinanziano fino a che non passano 36 mesi e si arriva alla scadenza dei progetti. Nessun progetto è giunto a termine perciò partono le richieste di proroga per un anno e il Ministero le costringe a condizioni molto difficili. “Ormai disperiamo di poter completare entro fine 2016”, ha dichiarato Marco Ferretti, presidente del Laboratorio Marte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Terra dei fuochi, test su 5.000 cittadini

Campania. Circa cinquemila persone sono state sottoposte a uno screening sanitario, comprendente…

Quarto, perquisizione nella casa del sindaco

In merito all’inchiesta su presunte infiltrazioni della camorra, i carabinieri hanno perquisito la casa…

Commissione Anticamorra, Viglione del M5S nuovo Segretario

“Grazie ai miei grandi compagni di viaggio in Consiglio Regionale che mi…

Rapina Mondialpol di Caniga, il racconto della responsabile

Rita Achenza, responsabile della sede Mondialpol di Caniga, a Sassari, ha raccontato…