Carmine Mocerino eletto Presidente Anticamorra

Eletto il nuovo Presidente della Commissione speciale Anticamorra e beni confiscati del Consiglio regionale della Campania: si tratta di Carmine Mocerino, capogruppo di “Caldoro presidente”. Mocerino andrà a sostituire Monica Paolino, consigliere di Forza Italia che, dopo aver appreso di essere indagata dalla Procura di Salerno per voto di scambio, ha rassegnato le sue dimissioni.

Mocerino ha ottenuto 16 voti, a fronte dei 7 ricevuti da Vincenzo Viglione del Movimento Cinque Stelle. ​I consiglieri del centrosinistra hanno votato scheda bianca, salvo Franco Moxedano (Idv), che ha espresso la sua preferenza verso il neo presidente.

“Il lavoro riparte da quello che è stato fatto e spero di esserne all’altezza in collaborazione con tutti perch​é​ il tema da trattare è talmente importante da richiedere la sinergia di tutti”, ha dichiarato Mocerino.

“Il lavoro comune nel contrasto alla camorra è prezioso che ha anche ricordato “l’apprezzabile scelta della collega Paolino che, di fronte alle vicende giudiziarie, si è subito dimessa”, ha dichiarato Stefano Caldoro, capo dell’opposizione di centrodestra .

“L’appello alla qualità della guida della Commissione espresso dalla presidente D’Amelio trova piena corrispondenza in Mocerino”, è l’augurio del segretario della Commissione Gianpiero Zinzi (Forza Italia).

Dai grillini, dopo le congratulazioni, è arrivato un attacco frontale all’elezione: “Un atto arrogante dell’opposizione di centrodestra per accaparrarsi un’altra poltrona, facendo asso pigliatutto. È stata imbarazzante e vergognosa la votazione-compromesso del nuovo presidente una scelta frutto dell’atteggiamento pilatesco della maggioranza e dell’arroganza dell’altra opposizione, che fa asso pigliatutto di poltrone”, ha commentato Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle.

“Sono arrivati in Commissione a giochi già fatti, riunendosi nel chiuso di una stanzetta dove hanno deciso di eleggere Mocerino. Il ‘Partito della Nazione’ si è impossessato della Commissione Anticamorra, pur di tenere fuori il M5S, perché sapevano che avremmo lavorato con forza e serietà contro la camorra in Campania”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *