Caso Loris: il marito chiede risarcimento alla moglie Veronica

Per l’omicidio del figlio Loris, il marito Davide vorrebbe ben 2 milioni di euro come risarcimento da sua moglie Veronica Panarello sotto accusa per averlo ucciso.

Il marito Davide Stival non crede all’ultima tesi di Veronica che ha accusato il suocero di aver ucciso lui il bimbo perché avrebbe scoperto la loro relazione. Il suocero Andrea, per paura che Loris facesse la spia al figlio, avrebbe deciso di ucciderlo: questo secondo la nuova dichiarazione della donna.

Il marito, che si ritrova tradito dalla moglie e dal padre e senza più il piccolo Loris, ha deciso di voler almeno un risarcimento per tutto il dolore causato dalla donna che, sembrerebbe aver perso la memoria.

L’avvocato di Davide ha affermato quanto segue:

“Non crediamo che abbia recuperato la memoria. Crediamo, invece, che la memoria l’abbia sempre avuta e abbia usato questa ultima cosa di incolpare il suocere perché non aveva altre vie di fuga”.

Stessa affermazione fatta dal penalista del suocero di Veronica, Francesco Biazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *