Catanzaro: un detenuto tenta di uccidersi ma è stato salvato

Il fatto è successo a Catanzaro dove un detenuto di origini tunisine ha cercato di togliersi la vita. Fortunatamente la cosa non è andata a buon fine grazie all’arrivo di un agente che lo ha bloccato e salvato.

Il tunisino voleva farla finita e nel peggior modo possibile: dandosi fuoco. Come detto prima, determinante è stato l’arrivo di un assistente capo della polizia penitenziara. Ed ora è allarme perché ancora nel 2016 si presentano questi tentati suicidi in carcere.

A dare la notizia è stato il segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria Sappe, Donato Capece, tramite un comunicato. il detenuto, secondo le varie ricostruzioni fatte, si sarebbe avvolto le gambe con alcuni giornali e vi ha dato fuoco: fondamentale l’arrivo dell’agente che, grazie all’aiuto di un idrante è riuscito a spegnere le fiamme che lo stavano avvolgendo.

Secondo alcuni dati nel 2015 ci sono stati 39 suicidi e 956 tentati suicidi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Sanità in Campania, incontro con il Commissario

Il Commissario per la Sanità in Campania, Joseph Polimeni, a margine dell’incontro…

Roberta Ragusa, Logli resterà 20 anni in carcere

Il corpo non è mai stato trovato e probabilmente la verità non…

Esame di Maturità 2016, greco al classico, matematica allo scientifico

Il Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini ha annunciato le materie d’esame di Maturità…

Campania, in arrivo il bando di concorso docenti: 10mila posti

Sul tavolo il bando di concorso che predispone assunzioni per 10mila insegnanti.…