De Gregori canterà Dylan in Sicilia con Amore e Furto Tour

Partirà a breve, il 5 marzo dall’Atlantico Live di Roma “Amore e furto tour 2016” di Francesco De Gregori, con cui l’artista farà tappa nelle principali città italiane cantando, oltre ai suoi più grandi successi, alcuni brani dell’ultimo album “De Gregori canta Bob Dylan – Amore e furto”.

De Gregori farà due tappe in Sicilia, una venerdì 11 marzo Teatro Metropolitan di Catania alle ore 21.00, e una sabato 12 marzo, Teatro Golden di Palermo, sempre ore 21.00, con l’organizzazione di Musica e Suoni.

Nell’album “Amore e furto”,  De Gregori ha tradotto e interpretato 11 canzoni di Bob Dylan, per rendere omaggio ad un altro gigante della musica, molto amato dall’artista fin dalla sua adolescenza.

“Ho solo tradotto fedelmente. Sono sempre stato appassionato alla traduzione di canzoni. A scuola, ad esempio, mi divertivo tantissimo a tradurre le versioni dal latino all’italiano. La scelta delle canzoni non è stata architettata freddamente. Molto più semplicemente certe canzoni si sono parate davanti presentandosi come traducibili altre, invece, non hanno trovato l’aggancio linguistico necessario”, ha dichiarato De Gregori nel corso di un’intervista.

“Sono legato a Bob Dylan da sempre, è stato uno dei miei punti di riferimento principali. Dylan ha fatto in musica quello che gli impressionisti hanno fatto nel mondo dell’arte: ha scardinato il concetto di prospettiva. Il suono è la parola chiave, un suono così poco allineato con il resto non mi ha mai lasciato indifferente. Quando ero adolescente e cominciavo appena ad approcciarmi alla chitarra mi lasciavo conquistare dalle note e nel frattempo facevo grossi sforzi col dizionario alla mano per capire i testi in inglese”, ha aggiunto l’artista.

Un omaggio che De Gregori ha reso all’autore di “Blowin’ in the Wind”, dopo anni di studio e di traduzione dei suoi testi.  L’amore per Bob Dylan lo ha spinto a registrare in gran segreto, tra le pause del suo “Vivavoce Tour”, le undici canzoni tradotte e interpretate da lui personalmente, con un complesso e accurato processo di traduzione, assieme ad un immenso rispetto avuto nell’approcciarsi alla poetica dei testi dell’artista americano.

I brani tradotti sono i seguenti: “Un angioletto come te” (“Sweetheart like you”), “Servire qualcuno” (“Gotta serve somebody”), “Non dirle che non è così” (“If you see her, say hello”), “Via della Povertà” (“Desolation row”), “Come il giorno” (“I shall be released”), “Mondo politico” (“Political world”), “Non è buio ancora” (“Not dark yet”), “Acido seminterrato” (“Subterranean homesick blues”), “Una serie di sogni” (“Series of dreams”), “Tweedle Dum & Tweedle Dee” (“Tweedle Dee & Tweedle Dum”), “Dignità” (“Dignity”).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Sanità privata, l’appello del Governatore De Luca

La Regione Campania ha reso noto  tramite un comunicato che “il Presidente…

Salerno: pestata donna di colore ora è in coma

Una donna di colore è stata massacrata di botte da un uomo…

Atti di vandalismo nella chiesa di Sant’Elena a Messina

Ci sono stati atti di vandalismo nei confronti di una chiesa di…

Miami, una meta da sogno facilmente raggiungibile anche dall’Italia

Se è vero che la Florida è bellezze naturali, parchi a tema…