De Luca: ”nel nuovo piano ospedaliero nessuna chiusura”

Non ci saranno nuove chiusure nel piano ospedaliero cui sta lavorando la giunta della Campania, d’intesa con la struttura commissariale per la sanità, lo ha assicurato questa mattina il governatore Vincenzo De Luca, il quale proprio ieri ha incontrato i commissari Joseph Polimeni e Claudio D’Amario.

La giunta ha chiesto e ottenuto dal ministero per la Salute una proroga per la presentazione del piano che si sarebbe dovuto inoltrare entro il 29 febbraio scorso.

De Luca ha mostrato le linee guida del nuovo piano ospedaliero, specificando quanto sia necessario redigerne uno non soltanto “serio e congruo“, ma che specialmente “non preveda la chiusura di alcun ospedale“, come invece era previsto da un decreto della precedente giunta, dove si era deciso di chiudere alcuni ospedali cittadini e alcune strutture di pronto soccorso nell’ambito di un’ampia razionalizzazione della platea di servizi e posti letto.

“Era impossibile presentare un Piano Ospedaliero entro il 29 febbraio, per cui ne ho parlato con il Ministro Lorenzin e dunque avremo un altro mese per realizzare un piano che sia ragionato e confrontato con i territori, le associazioni di medici e i sindacali”, ha scritto il Presidente sulla sua pagina Facebook.

“Abbiamo deciso di non chiudere nessun ospedale in ‪#‎Campania‬ ma di riqualificarli, evitando che ospedali vicini facciano le stesse cose, così da creare una rete ospedaliera seria che non abbiamo mai avuto. Inoltre, daremo vita ad un ufficio ispettivo che controllerà tutta la sanità campana. Il mio obiettivo è garantire prestazioni di qualità ai cittadini, eliminare le liste d’attesa, creare una rete dell’emergenza-urgenza oggi inesistente e fare bilanci seri della sanità campana. Il piano ospedaliero risponderà ai numeri che la legge ci consente e ogni territorio avrà la serenità per la cura dei propri cittadini”, ha concluso De Luca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *