Di Lauro, arrestato il secondo boss latitante più ricercato d’Italia

Complici anche molte pellicole cinematografiche, si ci immagina i latitanti come uomini perennemente in fuga, soprattutto quelli più pericolosi e ricercati in mezzo mondo.

Uomini costretti a guardarsi perennemente alle spalle, a dormire in giacigli improvvisati, a cambiare continuamente volto ed identità per non essere scovati, eppure Marco di Lauro non era nulla di tutto ciò: il super latitante della Camorra viveva “tranquillo” in un appartamento, conviveva con la sua compagna ed aveva due gatti a fargli le fusa. Quando in casa sono arrivati gli uomini delle forze dell’ordine ad arrestarlo, stava consumando un piatto di pasta.

Non ha opposto resistenza, non ha cercato di sparare, né di scappare: Di Lauro si è consegnato in maniera quasi rassegnata chiedendo solamente di potersi prima lavare e cambiare.

Cosa lo ha incastrato dopo tanti anni? Molto probabilmente il caos che si è creato a seguito di un omicidio avvenuto a Milito: una donna è stata barbaramente uccisa dal suo compagno, un esponente di spicco del clan. Gli altri membri preoccupati dalle possibili indagini si sono messi in contatto telefonicamente l’uno con l’altro, arrivando persino allo stesso Di Lauro, che è così stato intercettato dalla polizia.

 Latitante da 14 anni, era il secondo ricercato più pericoloso d’Italia dopo Matteo Messina Denaro.  Sulla sua testa pende un ergastolo per l’omicidio dell’innocente Attilio Romanò, ucciso per errore nel gennaio del 2005 nell’ambito della prima faida di Scampia. ff

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Top Fashion Model 2016: una giovane pugliese vince

Nel contest internazionale dedicato al fascino e alla sensualità, la Top fashion…

Dalla Repubblica Dominicana, cocaina nei profilattici

Profilattici, deodoranti e contenitori per cosmetici: questo ciò che i finanzieri dell’aeroporto…

Tatuaggi pericolosi, i lotti strong black devono essere ritirati

Il Ministero della Salute ha disposto il richiamo per i lotti di…

Sparatoria e lite, scoperto il colpevole

Inizia con una lite e si conclude con una sparatoria. E’ accaduto…