Ennesima tragedia in mare: migrati 20-30 sono annegati

Il mare si è portato via una ventina o trentina di migranti che erano a bordo di un gommone nel Mediterraneo.

Purtroppo non ce l’hanno fatta e sono annegati alcuni migranti che volevano entrare in Italia in cerca di una vita migliore. Ciò è avvenuto a Pozzallo (Ragusa) il 29 aprile scorso e solo oggi sono uscite novità su questa nuova strage del mare.

I migranti sarebbero morti durante le fasi di soccorso dovuto al gommone che era in difficoltà sul Mediterraneo. La ricostruzione del fatto è stata eseguita dalla Polizia di Stato e da squadra mobile di Pozzallo. Ecco come sono avvenuti i fatti.

Un mercantile, vedendo il forte disagio del gommone, ha lanciato una scaletta per permettere loro di salvarsi: nella foga di salvarsi alcuni migranti sono caduti in mare e sono annegati. Sono state recuperati solo due cadaveri mentre i sopravvissuti sono stati trasferiti su una nave militare tedesca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *