Forex, per i broker l’euro è destinato a nuova debolezza

L’euro sembra essersi stabilizzato poco sotto la quotazione di 1,10 dollari, in contro tendenza rispetto a quanti vedevano la parità tra le 2 valute già per la fine del 2015. Secondo i principali broker forex, però, non c’è da sottovalutare troppo la questione perchè, a breve, si potrebbe aprire una nuova fase di debolezza dei mercati che potrebbe dare vita a movimenti molto interessanti.

La moneta unica, infatti, dovrà fare i conti con i tanti problemi a cui il vecchio continente deve fare i conti. In primis la crisi della Grecia che, nonostante i tanti salvataggi, versa ancora in un condizione critica e la sua permanenza nell’euro è tutt’altra che certa.

In secondo luogo l’Europa deve fare i conti con una crisi finanziaria e con la conseguente fragilità del sistema bancario. Non a caso i forex broker consigliano la massima prudenza specialmente nel caso in cui si intenda aprire posizioni di medio e lungo periodo.

Va detto che, oggi, il 90% delle persone che opera con una piattaforma forex di qualità lo fa in chiave speculativa. Questo, infatti, permette di ottimizzare al massimo il proprio investimento sfruttando il potenziale di un mercato come quello delle valute che si adatta benissimo a questa tipologia di approccio.

Secondo le principali linee guida dei broker (sul sito wthink puoi trovarne un’ottima lista) per investire al meglio nel forex è necessario avere la capacità di programmare le proprie operazioni di trading nel miglior modo possibile. Occorre una buona dose di sangue freddo, una spiccata capacità nell’analisi tecnica dei grafici e una costante informazione sui principali eventi che potrebbero influire sulle quotazioni delle valute di proprio interesse.

Ovviamente va anche scelto al meglio il broker forex con cui si intende operare. Ogni piattaforma presenta dei pro e dei contro che bisogna valutare con attenzione per effettuare una scelta corretta. Le piattaforme di trading migliori offrono, a chi lo chiede, di testare i propri strumenti in modalità demo.

Questo offre un duplice vantaggio: da un lato si può “toccare con mano”la qualità di una piattaforma di trading prima di aprire un conto vero e proprio, dall’altro si ha la possibilità di capire se quel determinato broker forex faccia al caso proprio oppure no. Ovviamente bisogna sempre ricordarsi di scegliere solo ed esclusivamente dei broker regolamentati dalla Consob, dalla Fca o dalla Cysec, i principali organi di controllo europei per quel che riguarda gli operatori finanziari.

Nel complesso possiamo dire che investire nel mercato delle valute è piuttosto complesso ma offre, allo stesso tempo, delle grandi opportunità. Come nel caso del cambio euro dollaro che, siamo pronti a scommettere, sarà ancora il cambio di riferimento per gli operatori del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *