Furti al cc Campania, presi ad Arzano dopo inseguimento

Marco

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise (CE), hanno arrestato i pluripregiudicati Carmine Esposito, 48 anni e Lorenzo Scarpato, 36 anni, entrambi di Napoli. I due sono stati colti in flagranza di reato e sono sotto accusa per tentato furto in concorso, possesso e fabbricazione di documenti d’identificazione falsi e ricettazione.

I malviventi sono stati individuati nei pressi del parcheggio del Centro Commerciale Campania, a bordo di un veicolo già segnalato come mezzo utilizzato per la commissione di altri furti. I due sono stati scoperti dal personale della vigilanza del centro commerciale mentre stavano mettendo in atto un tentativo di furto di un veicolo. Una volta scoperti, sono riusciti a scappare. I Carabinieri prontamente intervenuti sul posto hanno fatto immediatamente scattare le ricerche ed hanno trovato i malviventi mentre transitavano nei pressi della rampa di accesso alla s.s. 87 dal comune di Caivano (NA).

Dopo un inseguimento, i due uomini sono stati bloccati nei pressi di Arzano, dove è scattata la perquisizione, operata unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Casoria, dove stati trovati in possesso di carte d’identità contraffatte. I due sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale e posti a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Truffe a Nola. Indennità clandestini, 13 indagati

Nola. Al termine di un’articolata indagine coordinata dal Procuratore Paolo Mancuso, i finanzieri della Compagnia di Ottaviano hanno notificato degli avvisi di conclusione indagini preliminari nei confronti di tredici persone tra le quali compaiono un dottore commercialista, un consulente del lavoro ed un ex dipendente dell’Inps in quiescenza, accusati di […]