Garanzia Giovani Campania, 6.386 nuovi tirocini

“L’opera di monitoraggio e rendicontazione delle richieste di tirocinio, autorizzate dalla Regione Campania fino a luglio 2015 e mai attivate, ha portato nei giorni scorsi alle revoche per inadempienze da parte dell’Assessorato al Lavoro”, annuncia il nuovo comunicato stampa della Regione Campania.

“A seguito di tale razionalizzazione e controllo in progress di ciascuna misura del Programma europeo Garanzia Giovani, sono state recuperate risorse che hanno consentito di poter autorizzare 6.386 nuovi tirocini per i giovani della Campania. Grazie ai vantaggi offerti dal bonus occupazionale e dal nuovo superbonus, attivo dal primo marzo, il tirocinio si afferma sempre più come la principale misura d’ingresso al mondo del lavoro per i giovani”, continua il comunicato.

“L’azione di accentramento delle attività di gestione delle politiche attive del lavoro nella Direzione Generale Lavoro, Istruzione e Formazione, continua a produrre i risultati attesi in termini di efficienza, semplificazione e trasparenza dei processi”, conclude.

Nel frattempo è in corso anche il progetto Garanzia Over, la nuova misura che da questo mese si affianca al “programma Ricollocami”, con un finanziamento di 10 milioni di euro dalla regione Campania per favorire un’esperienza lavorativa in azienda. Al fine di reinserire i lavoratori nelle imprese campane sono previsti 800 euro al mese per 6 mesi al lavoratore e 7.000 euro di incentivo alle aziende campane che assumono il lavoratore a tempo indeterminato.

Per partecipare a Garanzia Over il lavoratore non deve essere un percettore di Cassa Integrazione in deroga, deve essere stato decretato entro il 31 dicembre 2014 e non deve essere più percettore di alcun sostegno al reddito.

Anna Maria Granata, presidente dell’Associazione sindacale regionale dei Consulenti del Lavoro e segretario regionale della Confprofessioni, ha dichiarato: “Con i bonus occupazionali di Garanzia Giovani, le aziende campane stanno assumendo tanti giovani di età inferiore a 30 anni e con queste nuove misure volute dall’Assessore regionale Palmeri viene fortemente incentivata l’assunzione di lavoratori di qualsiasi età percettori di ammortizzatori sociali in Campania”.

Sottoporremo queste misure all’attenzione degli imprenditori. Le imprese campane, come del resto tutti i datori di lavoro d’Italia, hanno fortemente bisogno di abbattere il costo del lavoro e 7.000 euro per ogni assunzione a tempo indeterminato, in aggiunta all’esonero contributivo del 40%, sono un ottimo incentivo per reinserire nel mondo del lavoro alcuni lavoratori attualmente espulsi dai cicli produttivi”, ha concluso Granata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Sicilia e le sue bellezze: come raggiungerla

La Sicilia, oltre alle sue città con anni di storia antica sulle…

Brindisi, allarme terrorismo. Tir con esplosivo

E’ successo a Brindisi. Un autoarticolato è stato fermato prima di imbarcarsi…

De Magistris: “Saviano sbaglia a dire che Napoli non è cambiata”

Piccolo screzio verbale del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, nei confronti…

Palermo: sospetto caso di meningite

Il sospetto di un altro caso di meningite incombe in un ospedale…