Gianluca Grignani e Gigi D’Alessio già incoronato duetto dell’anno

Il duetto di capodanno tra Gigi D’Alessio e Gianluca Grignani impazza sui social network.

All’indomani della serata di capodanno di Gigi D’Alessio in quel di Bari, si sono immediatamente scatenati i social in particolar modo sulla performance di Gianluca Grignani che ha duettato proprio insieme a Gigi D’Alessio.

I due hanno infatti improvvisato “Destinazione Paradiso” e mentre Grignani la cantava, D’Alessio entrava nel duetto solo poche volte, sui social però si è scatenato il putiferio ironizzando sul volto del cantante napoletano.

Gigi infatti, sembrava mostrare una faccia davvero stranita ogni qual volta si avvicinava a Grignani per cantare insieme, i commenti sono stati dei più variegati, in molti infatti hanno immediatamente pensato ad un Grignani leggermente alticcio.

Tanti i commenti, ed è persino nato un gruppo sul social network Facebook per aiutare Gigi D’Alessio a riprendersi, tanti invece i commenti ironici anche su D’Alessio, alcuni infatti dicevano che per cantare insieme, Grignani avrebbe dovuto per forza bere qualche bicchierino in più.

Intanto i video della serata continuano a viaggiare in rete in particolar modo i fermo immagini del duetto e il volto con l’espressione di sconcerto di Gigi D’Alessio, insomma è stata una performance che per il momento è già numero uno del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Asinara come carcere per jihadisti

L’idea nasce dal segretario del Sappe Donato Capece: ritrasformare l’isola dell’Asinara in…

Palermo: arrestato insegnante di religione per violenze su una minorenne

E’ successo di nuovo e questa volta il colpevole è un insegnante di…

Esodo verso il sud: i governatori impongono la quarantena

Nella notte di sabato, quando è circolata la bozza di decreto che…

Di Lauro, arrestato il secondo boss latitante più ricercato d’Italia

Complici anche molte pellicole cinematografiche, si ci immagina i latitanti come uomini…