Messina: tumori inesistenti per giustificare le plastiche

E’ successo a Messina dove ora si sta indagando: venivano diagnosticati tumori inesistenti per giustificare le plastiche. Per ora sono stati arrestati 3 dottori, tra cui l’ex direttore del reparto endocrinochirurgia del Policlinico, il vice direttore del medesimo reparto e uno specializzando.

I 3 medici sono stati accusati di essere responsabili di falso materiale e falso ideologico, peculato e truffa aggravata, eseguiti nell’esercizio delle loro funzioni di dirigenti del policlinico di Messina.

Le indagini hanno scoperto che essi fingevano degli interventi di chirurgia plastica mettendo nero su bianco la presenza di patologie oncologiche. in alcuni casi effettuavano anche un secondo intervento per la sostituzione delle protesi imperfette, operati dallo specializzando che talvolta effettuava l’operazione da solo.

Alle povere vittime veniva richiesto il pagamento delle protesi, compenso che i medici non dichiaravano all’azienda sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Bari: al via le prove preselettive per infermieri

Nella giornata di oggi fino al 28 luglio si terranno a Bari le…

Aborti eseguiti senza consenso a Reggio Calabria

Venivano effettuati aborti senza che le donne in questione fossero a conoscenza…

La campagna vaccini è attiva in tutta Italia

E’ ufficialmente iniziata la campagna vaccini contro il virus dell’influenza che anche…

Taranto: principio di incendio all’Ilva

Fortunatamente l’incendio è durato poco grazie alla prontezza degli uomini del distaccamento…