Morto il carabiniere ucciso da un colpo di pistola

E’ morto ieri il maresciallo dei carabinieri, Silvio Mirarchi nell’ospedale civico di Palermo. L’uomo è stato ucciso da un colpo di pistola all’altezza dei reni da un uomo che ancora non è stato identificato.

Intanto è stato arrestato il proprietario della piantagione di marijuana dove era stata piantata una grossa quantità. A confermare l’arresto sono stati i carabinieri del Comando Provinciale di Trapani. La quantità come detto prima, era molta: infatti erano state piantate ben seimila unità.

Ancora invece non c’è nessuna notizia su chi abbia fatto fuoco sull’uomo che purtroppo non ce l’ha fatta a causa di ferite troppo gravi. Il maresciallo dei carabinieri era originario del quartiere Cava di Catanzaro dove risiedevano i genitori e i fratelli che sono subito accorsi dopo che sono stati informati dagli altri militari che erano con lui.

Il corpo senza vita di Mirarchi ora si trova all’istituto di medicina legale per essere sottoposto ad un’autopsia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *