Napoli: imprenditore filma e incastra un sindacalista

Un imprenditore di Napoli pur di incastrare un sindacalista ha messo una webcam a sue spese per filmare le sue malefatte. Ciò lo ha fatto per poter aiutare la Guardia di Finanza e per poter finalmente incastrare il sindacalista, Antonio Esposito, arrestato proprio mentre stava infrangendo la legge lo scorso 3 marzo.

Il video ritrae lo scambio di denaro: con questa prova è stato possibile effettuare l’arresto. L’uomo avrebbe chiesto all’imprenditore di non versare le quote di iscrizione al sindacato dei suoi 14 dipendenti ausiliari del traffico degli anni 2013, 2014 e 2015 e di potersi dividere così la somma che ammontava a circa 6.000 euro.

Per passarla liscia Esposito avrebbe fatto sparire alcuni documenti consegnando all’imprenditore un foglio che lo “tutelava” da richieste eventuali da parte della OilTrasporti. Insomma un colpo che sembrava essere perfetto ma che è stato sgominato grazie all’aiuto dell’imprenditore che ha deciso di aiutare la Guardia di Finanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *