Napoli: una trans è stata umiliata da operatori di un ospedale

Una trans è stata umiliata da alcuni operatori lavoranti in un ospedale di Napoli. La trans ha deciso così di rinunciare al ricovero per le gravi offese che ci sono state nei suoi riguardi.

Poco dopo è arrivata la denuncia dell’Assessore: la donna, scritta con il nome di Nunzia all’anagrafe, è stata costretta da persone poco rispettose a lasciare la struttura ospedaliera per le varie offese. La donna si trovava in ospedale perché aveva avuto dei problemi al cuore ma ha preferito rinunciare alle cure mediche.

La donna, appena arrivata all’ospedale San Giovanni Bosco, ha cominciato ad essere presa in giro e derisa dal personale medico che era di turno quel giorno. Una delle frasi che sono sono ripetute dal paramedico è stata “Dove la mettiamo questa?”, rivolgendosi sempre alla donna usando il maschile. Nunzia Napoletana Lo Preiato ha denunciato il fatto anche all’associazione Trans di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *