Operai Isolaverde protestano “è umiliante”

La crisi italiana si fa sentire in tutti i settori, soprattutto al Sud. Alcuni operai hanno iniziato una protesta arrampicandosi sull’impalcatura del Palazzo degli Uffici. Gli stipendi sono bloccati.

Gli operai della Taranto Isolaverde sono saliti sull’impalcatura così da richiamare l’attenzione. Il 26 novembre doveva scattare il licenziamento collettivo di 231 persone, ma la procedura è stata rimandata al 10 gennaio per vedere se è possibile ricollocare gli operai in altre mansioni presso altre persone. Gli operai comunque non ricevano stipendio da aprile.

Tra gli operai che manifestavano uno ha avuto un malore. E’ stato chiamato il 118. Uno dei lavoratori ha detto al cellulare: “Siamo stanchi di pagare una crisi di cui non siamo responsabili, ci mancano i sorrisi dei nostri figli, l’amore delle nostre mogli e compagne di vita, siamo stanchi di giustificare e chiedere al salumiere, al macellaio, al panettiere, un credito. Siamo stanchi di accendere candele per guardarci in faccia la sera perché la luce è stata tagliata, stanchi di arrancare qualche euro per poter fare una visita medica, ma le bollette da pagare arrivano lo stesso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *