Pregiudicato ucciso a Napoli

Un pregiudicato è stato ucciso mentre stava in auto a colpi di arma da fuoco. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine aveva 46 e si chiamava Aniello Di Napoli.

L’uomo probabilmente è stato ucciso per dei conti in sospeso inerenti a traffico di droga e ricettazione. Il pregiudicato era già molto compromesso all’arrivo dei soccorsi rendendoli così vani. Aniello, portato nell’ospedale Cardarelli, è morto poco dopo per le grave ferite riportate.

Aniello Di Napoli era il padre di Vincenzo che è morto lo scorso 9 dicembre a soli 25 anni: anche lui era conosciuto per i suoi precedenti di droga ed è stato trovato dalla polizia a terra e già in fin da vita. Aumentano sempre di più i casi di agguati a Napoli: dati davvero molto spaventosi che sembrano proprio non accennare a scemare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Industriali di Napoli chiedono sconti fiscali

L’Unione Industriali di Napoli lancia la sfida. Vuole dimostrare che la città…

Concorso docenti 2016, ripartizione dei posti per regione

Come promesso dalla legge della Buona Scuola a breve sarà pubblicato sulla…

Tromba d’aria a Caulonia: danni al quartiere marinaro

Il maltempo che si è abbattuto in questi giorni in alcune regioni…

Lecce, aiuole rifatte immediatamente ricoperte da rifiuti

Ormai via Leuca a Lecce è diventato il paradigma di ciò che…