Prestiti online: aumentano le richieste nelle regioni del sud Italia

Continuano ad aumentare le richieste di prestiti personali e, in particolar modo, quelli erogati via internet. Con il passare del tempo il web sta prendendo sempre più piede nella vita di tutti i giorni. Anche per ciò che riguarda l’erogazione di prestiti, sono sempre di più le persone che preferiscono utilizzare i portali online piuttosto che perdere ore del proprio tempo per recarsi in filiale. Secondo le ultime stime diffuse dal centro studi della Crif, le richieste di prestiti online al sud Italia, sarebbe in aumento del 12% rispetto al 2014.

Un risultato molto interessante che testimonia la lenta, ma costante diffusione dell’utilizzo delle nuove tecnologie anche in un settore complesso come quello dei finanziamenti. Come abbiamo detto, le persone preferiscono i prestiti online per un discorso di maggior comodità. Ma non solo. C’è anche da sottolineare che questi finanziamenti erogati via web sono, anche, molto meno costosi.

In linea di massima, banche e finanziarie tendono ad accordare tassi di interesse più convenienti. Basta analizzare i dati riportati da prestitisbp (http://www.prestitisbp.com/prestiti-online/712/) per capire che la differenza, a parità di requisiti e capitale richiesto, è di ben 2 punti percentuali. Un divario che, nei casi più eclatanti, si può ampliare anche oltre i 3 punti di differenza.

E proprio la maggior convenienza è quello che sta spingendo molte famiglie a tornare ad utilizzare l’indebitamento per poter affrontare spese altrimenti difficilmente sostenibili. Come tutti ben sappiamo, da un anno a questa parte la Banca Centrale Europea ha deciso di abbassare progressivamente i tassi di interesse.

Questo ha contribuito, di fatto, ad abbassare il costo sostenuto da famiglie e imprese per poter accedere al credito. Ad essere maggiormente privilegiati sono stati, ovviamente, proprio i prestiti online in quanto sono i prodotti che hanno beneficiato dei tagli maggiori. Ma come è possibile ottimizzare il risparmio quando si richiede un finanziamento?

Per prima cosa non bisogna dimenticarsi della regola del 20%, ossia la rata di rimborso non dovrebbe mai essere più alta del 20% del proprio reddito mensile. Inoltre è bene non eccedere troppo nell’allungare le tempistiche del rimborso in quanto maggiori saranno le rate, maggiori saranno gli interessi pagati alla banca. Infine è molto importante usare i comparatori, ossia quegli strumenti che permettono di fare più preventivi e di paragonare le diverse proposte degli istituti di credito.

Si tratta di strumenti online che permettono di risparmiare anche del tempo prezioso, in quanto richiedono pochi clic. Una volta scelto il finanziamento si può richiedere il prestito direttamente con questi servizi senza bisogno di andare in filiale se non per mettere una firma. Un modo semplice, veloce ed economico per richiedere un prestito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

La campagna vaccini è attiva in tutta Italia

E’ ufficialmente iniziata la campagna vaccini contro il virus dell’influenza che anche…

Il figlio neonato di Vendola già al centro di polemiche politiche

Nichi Vendola e il suo compagno Ed Testa sono diventati genitori grazie…

TEDx Caserta 2016, stasera la notte bianca al CC Campania di Marcianise

Questa sera presso il Centro Commerciale Campania di Marcianise per il secondo…

Palermo: donna morta per un’eccessiva dose di chemio

Una storia incredibile è accaduta a Palermo: il fatto è accaduto nel…