Primarie PD Napoli, bocciato per la terza volta il ricorso di Bassolino

Bocciato per la terza volta il ricorso di Antonio Bassolino per i risultati delle primarie del PD a Napoli. La commissione nazionale di garanzia del PD ha respinto di nuovo e all’unanimità il ricorso dell’ex sindaco di Napoli:”L’organismo non è competente a decidere. Le primarie erano di coalizione e dunque non poteva essere un organo di partito a pronunciarsi”, hanno spiegato.

Ad annunciare la notizia il presidente della commissione Gianni Dal Moro e il commissario istruttore Franco Vazio. “Da un lato dobbiamo rispettare il principio del ‘favor voti’, che vuole che la volontà dell’elettore sia prioritaria. In questo senso gli episodi documentati dal video, rispetto ai voti acquisiti dall’onorevole Valente, non supererebbero la cosiddetta ‘prova di resistenza’. Inoltre non ci sono prove documentali delle irregolarità. Non ce n’è traccia nel verbale di seggio che viene redatto al termine della giornata. Alla stesura partecipa anche il legale rappresentante di Bassolino ma non troviamo alcuna contestazione su presunte irregolarità avvenuto dentro o fuori dal seggio da parte del legale rappresentante di Bassolino”, ha dichiarato Franco Vazio.

I primi due ricorsi erano stati presentati sempre da Bassolino davanti alla commissione di garanzia delle primarie napoletane, ed entrambi erano stati bocciati: gli organi interpellati hanno ritenuto che i fatti denunciati da Fanpage non abbiano inquinato il voto, dichiarando che “chi non è in condizione economica di pagare quanto dovuto, non va considerato “irragionevole””.

La candidata a sindaco Valeria Valente ha commentato la vicenda su Facebook, scrivendo: “Dopo la pronuncia della Commissione nazionale di Garanzia, che conferma la correttezza e la legittimità dell’esito delle ‪#‎primarie‬ a ‪#‎Napoli‬, mi auguro che si possano costruire tutte le condizioni utili a vincere la sfida di giugno. In questo senso, rivolgo un appello a tutti gli altri concorrenti delle primarie, a partire da Antonio Bassolino, affinché da oggi si possa lavorare tutti insieme per riportare il centrosinistra alla guida della città, nell’esclusivo interesse di Napoli”.

Anche Bassolino ha commentato sulla propria pagina Facebook la decisione della commissione: “Riflettiamo anche in questi giorni di festività pasquali su come continuare in ogni caso una battaglia per Napoli: etica, civile e politica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Campania, in arrivo il bando di concorso docenti: 10mila posti

Sul tavolo il bando di concorso che predispone assunzioni per 10mila insegnanti.…

La candidata per l’Italia a Miss Mondo viene dalla Calabria

E’ molto giovane la ragazza candidata per l’Italia a Miss Mondo: infatti…

Tentato sequestro di una bambina: tornato libero l’uomo accusato

Un indiano di 43 anni, Ram Lubhaya, che è stato accusato di…

Ufficio pubblico: coda per un impiegato che gioca al solitario

Marco B. stava facendo la coda per chiedere il permesso per accedere…