Regione Campania, 82 milioni alla cultura, ma non mancano le polemiche

“La Giunta Regionale, su proposta del Presidente Vincenzo De Luca, ha approvato il Piano Operativo Complementare (POC) per i beni e le attività culturali. Si tratta della programmazione, per 82 milioni di euro, prevista per le annualità 2016-2017 nella cornice del Piano “Cultura 20/20” predisposto dal Consigliere del Presidente Sebastiano Maffettone. La strategia seguita parte dalla premessa di considerare il territorio della Campania un unico grande distretto culturale e turistico”, lo ha annunciato solo pochi giorni fa la Regione Campania in un comunicato stampa.

Un investimento piuttosto corposo, scaturito da un lungo e a volte polemico confronto avvenuto a Napoli in merito alla mancanza di fondi per la cultura. Per questi motivi la Regione si è subito attivata per fronteggiare il problema.

Alcuni settori, però, polemizzano sull’iniziativa, specialmente il cinema, dove gli operatori del settore spiegano tramite un documento che i sei milioni a loro destinati non sono sufficienti, oltre che residui di vecchi plafond mai spesi, e che quindi non bastano a sostenere la mole di iniziative nel comparto. Senza fondi a sufficienza si rischia di perdere le numerose potenzialità della Campania Film Commission.

Di seguito l’elenco dettagliato degli stanziamenti previsti:

Per le attività culturali:

La Campania dopo l’Expo e verso l’Esposizione della Cultura Campana: azioni di valorizzazione delle attività culturali nei territori di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno € 16.000.000,00;

Cinema e produzioni audiovisive € 6.000.000,00;

Teatro San Carlo € 11.000.000,00;

Fondazione Donnaregina € 6.000.000,00;

Fondazione Campania dei Festival € 8.000.000,00;

Teatro Stabile Mercadante € 3.700.000,00;

Teatro Verdi di Salerno € 3.000.000,00;

Giffoni Film Festival € 6.000.000,00;

Fondazione Ravello € 4.000.000,00;

Fondazione CIVES di Ercolano € 500.000,00;

Fondazione Mondragone di Napoli € 400.000,00;

Ente delle Ville Vesuviane per Festival Ville Vesuviane € 700.000,00;

Operazioni di valorizzazione della musica nei luoghi sacri € 700.000,00;

Teatro Trianon € 1.000.000,00;

Teatro Gesualdo di Avellino € 510.000,00;

Teatro Comunale di Caserta € 510.000,00;

Teatro Massimo di Benevento € 510.000,00;

Per un totale di attività culturali di € 68.530.000,00.

Per quanto riguarda i beni culturali:

Itinerari culturali e religiosi (progetto speciale Pietrelcina) per la promozione di Beni e Siti della Regione € 2.000.000,00;

Azioni per la valorizzazione del Compendio Real sito di Carditello e per lo sviluppo del percorso turistico-culturale integrato delle residenze borboniche, dei Siti UNESCO regionali e dei Campi Flegrei e Rione Terra. € 6.500.000,00;

Azioni di Valorizzazione e Promozione dei Beni e dei Siti culturali della Campania – Beneficiari Enti Locali e Organi Periferici del MiBACT € 5.000.000,00;

Per un valore totale di € 13.500.000,00.

Cifre che, sommate tra di loro, ammontano a uno stanziamento totale di € 82.030.000,00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Tragedia sfiorata in una scuola di Gragnano

Sfiorata tragedia in una scuola di Gragnano dove la caduta di un’insegnate…

Fermata in Francia una ragazza kamikaze con un finto pancione

Arrestata una ragazza a Montpellier in Francia : aveva acquistato un finto…

Gli ambientalisti difendono la Costa Teatina

Le principali organizzazioni ambientaliste richiedono a gran voce la perimetrazione della Costa…

Berlusconi obbligo di politica per non lasciare a M5S

Forza Italia va avanti e il leader, Berlusconi, conferma la volontà di…