Ritirate oltre tre milioni di bottiglie dalla Pepsi

Pepsi richiama e ritira dagli scaffali 3,4 milioni di bottiglie: plastica all’interno. Suntory Beverage & Food ritira bottiglie di Pepsi dopo che, in seguito a dei controlli, sono state rinvenute tracce di plastica all’interno della bevanda.

Ancora un altro sensazionale richiamo nella vendita al dettaglio! Suntory Beverage & Food ha  annunciato sul sito ufficiale della società un richiamo volontario di 3,4 milioni di prodotti.  La società ha spiegato che all’interno di alcune bottiglie di Pepsi e di altre bevande, erano presenti corpi estranei di plastica.

I prodotti soggetti al richiamo hanno la data indicata sulla bottiglia come termine minimo di conservazione compresa fra il 27 settembre 2017 e il 22 gennaio 2018. È possibile controllare il fondo delle bottiglie. Inoltre, tutti queste bevande sono state prodotte nello stabilimento di Hanyu a Saitama. I prodotti che subiranno richiamo sono elencati di seguito: Pepsi Strong 5.0GV 490ml, Pepsi Strong 5.0GV 420ml, Pepsi Strong 5.0GV (Zero) 490ml, Pepsi Special 490ml, Pepsi Special 490ml 5+1 pack, Pepsi Cola 500ml e POP Melon Soda 430ml. Il  consumo può portare a lesioni anche se sino ad oggi non sono stati segnalati casi. Il richiamo si ritiene che sia stato attivato dopo ci si è accorti che le bottiglie interessate presentavano corpi estranei di platica.

Quando si versa potrebbero le parti in plastica essere travasate nel bicchiere. In riferimento alla notizie provenienti dal colosso giapponese di produzione e distribuzione di bevande, comunica Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sino ad oggi il Ministero della Salute non ha precisato se i prodotti in questione siano esclusi dalla commercializzazione sul mercato italiano.

È la stessa Suntory che non rassicura i consumatori nostrani specificando con una nota che il richiamo del prodotto non coinvolge in alcun modo l’Italia.

fonte@SportelloDeiDiritti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Studenti in fuga: arriva l’invasione di topi

Studenti in fuga al linguistico di San Severo. Sono stati trovati otto…

Bari: al via le prove preselettive per infermieri

Nella giornata di oggi fino al 28 luglio si terranno a Bari le…

Salvini conferma: Zalone al Governo

Matteo Salvini propone il suo esecutivo per un governo ipotetico. Se il…

Tatuaggi pericolosi, i lotti strong black devono essere ritirati

Il Ministero della Salute ha disposto il richiamo per i lotti di…