Roberta Ragusa, Logli resterà 20 anni in carcere

Marco

Il corpo non è mai stato trovato e probabilmente la verità non si saprà mai, ma la magistratura ha fatto il suo corso ed anche l’ultimo grado di giudizio è stato completato, rendendo di fatto la sentenza definitiva.

E grazie a questa sentenza la scomparsa di Roberta Ragusa è stata classificata come omicidio, ed il nome del carnefice  è quello di suo marito, Antonio Logli.

 I giudici della I sezione penale della Corte di Cassazione presieduti da Adriano Iasillo, dopo oltre cinque ore di camera di consiglio, hanno respinto il ricorso presentato dai legali di Antonio Logli, Roberto Cavani e Saverio Sergiampietri è “confermato” la condanna a 20 anni di reclusione stabilita dalla Corte d’Appello di Firenze il 14 maggio 2018 per Logli per l’accusa di omicidio volontario della moglie Roberta Ragusa e distruzione di cadavere.

Logli stanotte ha trascorso la prima notte in cella nel carcere ‘Le sughere’ di Livorno, dove è stato condotto ieri sera dagli stessi carabinieri a cui sette anni fa, aveva denunciato la scomparsa di sua moglie.

L’uomo, che continua a ripetere di essere innocente, ha avuto un breve colloquio con il garante dei detenuti di Livorno, Giovanni De Peppo: “Ho parlato con lui ieri sera senza entrare nel merito della sua vicenda giudiziaria e gli ho illustrato la funzione del garante.

Lui ha ascoltato e mi ha ringraziato. In questa priva fase ovviamente è tenuto sotto costante osservazione trattandosi di una persona che non conosce questo contesto e che quindi potrebbe essere come è naturale traumatizzato da quanto sta passando”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Valeria Marini, “costoso” il bagno nella Barcaccia a Roma

Un modo per combattere il caldo, certo, ma anche per attirare l’attenzione e appagare il proprio ego, che nel suo caso è già stato abbondantemente dimostrato essere smisurato, ma questa volta le è costato decisamente caro: Valeria Marini ha fatto il bagno nella fontana della Barcaccia, a Roma, e per […]