Sanità, l’Anffas plaude alla decisione di De Luca

Marco

L’Anffas, l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, ha ringraziato il Governatore Vincenzo De Luca per i primi provvedimenti della Regione Campania in materia di sanità. L’associazione che si occupa prevalentemente di persone disabili, ha dato il suo plauso per le decisioni prese.

“L’ intervento del Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca ha aperto un nuovo orizzonte al futuro della sanità campana”, ha dichiarato Salvatore Parisi, coordinatore regionale di Anffas-Onlus il quale ha aggiunto di “non essere sorpreso per l’intervento del governatore, che ricorda essere stato l’unico tra i candidati regionali a sottoscrivere la lettera d’intenti proposta dalle associazioni di persone con disabilità. Si compiace che l’impegno di De Luca sia andato oltre la campagna elettorale e che si stia adoperando per la salvaguardia e la promozione della salute dei cittadini campani. L’attenzione di De Luca verso il socio-sanitario, ovvero gli interventi e le attività integrate tra sociale e sanitario, e verso la riabilitazione ex art. 26 dimostra anche la conoscenza del presidente relativamente ai bisogni delle persone con malattie oncologiche, gravi malattie croniche e rare, e verso le persone con disabilità e i loro familiari”.

La richiesta del governatore di rivedere il Piano Ospedaliero a tutela delle popolazioni più distanti dai grandi centri urbani, di rivedere i rapporti contrattuali con i privati e allo stesso tempo di impegnare il comparto sanitario sempre di più sulla prevenzione, va nella direzione giusta”, ha dichiarato l’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Reggia di Caserta, il direttore lavora troppo. I sindacati protestano

“Il direttore lavora troppo, Reggia di Caserta a rischio”, sembra uno scherzo ma è l’allarme lanciato da alcune sigle sindacali in una lettera-denuncia dal titolo “Gestione della Reggia di Caserta. Rilievi”. Sotto accusa il neodirettore della struttura, Mauro Felicori, ex giornalista, arrivato da Bologna da soli cinque mesi per risollevare […]