Sassari, banditi assaltano la Mondialpol

Marco

Sassari. Sette uomini hanno assaltato l’istituto di vigilanza privato Mondialpol, nella frazione di Caniga. Il commando ha sfondato il muro di cinta con una ruspa ed esploso diversi colpi di pistola. La sparatoria si è udita fino al centro abitato di Sassari, difatti in molti sui social network hanno cercato di capire cosa stesse accadendo.

La sede della Mondialpol Sardegna di Caniga si trova a pochi metri dalla Motorizzazione Civile. L’assalto è avvenuto poco dopo le 20.30: i banditi hanno sfondato il muro di cinta che protegge l’edificio, al fine di raggiungere il caveau. Le guardie giurate hanno esploso diversi colpi d’arma da fuoco e i rapinatori hanno risposto agli spari. Fortunatamente nella violenta sparatoria non è rimasto ferito nessuno.

Il commando si è spostato nel piazzale e, dopo aver dato fuoco a una Renault Twingo parcheggiata, si è dato alla fuga. Secondo le prime testimonianze il commando sarebbe fuggito a bordo di un furgone, mentre altri raccontano di averli visti fuggire con diverse auto. La ruspa e le altre auto utilizzate per mettere in atto l’assalto sono state abbandonate sul posto.

I veicoli abbandonati risultano tutti rubati. Sul luogo dello scontro è accorsa la polizia, assieme al questore di Sassari Pasquale Errico, che ha disposto diversi posti di blocco alle porte di Sassari. Al momento gli investigatori sono sulle tracce dei malviventi, i quali sembra siano comunque riusciti a rubare una parte del denaro custodito nel caveau.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

De Luca chiede un rinvio del Piano Ospedaliero a Lorenzin

“Ho inviato una lettera al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin per chiedere una proroga per la presentazione del Piano Ospedaliero. Com’è noto, il Commissario di governo è stato nominato da poche settimane, e non c’è stato dunque il tempo di consultare le organizzazioni professionali e sindacali sulla proposta di riorganizzazione. […]