Sicilia e le sue bellezze: come raggiungerla

La Sicilia, oltre alle sue città con anni di storia antica sulle spalle, offre spiagge sempre assolate e di una bellezza disarmante, oltre che escursioni sulle pendici dei vulcani e religiosità
Paesaggi emozionanti e cultura appassionante. Sono solo alcuni dei fondamentali che compongono la bellissima Sicilia. Una delle regioni più intrise di storia dell’Italia, ha visto nel corso degli anni una continua evoluzione, passando di volta in volta in culture che ne hanno lasciato il segno. A testimoniarlo ci sono tutte le sue città che, in un modo o in un altro, racchiudono età fenicia e romanica, con i suoi templi diffusi su tutta la regione, tra cui alcuni proprio nella valle dei Templi di Agrigento. Non solo: molteplici edifici romani sono ancora presenti sul territorio, come l’Anfiteatro romano di Siracusa, nonché il teatro greco-romano di Taormina, ancora oggi in funzione o l’acquedotto di Catania. Cittadine medievale sono nascoste in tutto l’entro terra siciliano: come Erice e Bronte.

Tuttavia, oltre al suo lato antico e storico, i panorami che regala la Sicilia sono impareggiabili in tutto il mondo. Alcuni dei suoi mari rimangono ad oggi i più belli del Mediterraneo, a cominciare da San Vito Lo Capo. Ciò che attrae gli amanti della balneazione è il clima leggermente mite, con sabbia finissima e ovviamente anche il mare assolutamente azzurro e cristallino. Impossibile da non amare, richiama turisti tutto l’anno. Non meno importante anche le spiagge di Cefalù, che si rende nota proprio per il suo splendido borgo medievale costruito sulle coste, rendendo bellissimi panorami anche d’inverno. Una tra le baie più famose, fatta anche di coste rocciose, è l’Isola dei Conigli, un isolotto balneare considerato tra i più affascinanti d’Europa. Sebbene il mare sia uno dei punti forti della regione, non si possono dimenticare anche il suo lato roccioso. La Scala dei Turchi è una parete rocciosa che si erge a picco sul mare in Provincia di Agrigento. È caratterizzata dal colore bianco e dalle particolari forme che le danno l’aspetto di una scala. Il nome venne scelto anche per via delle incursioni piratesche da parte dei saraceni, arabi o generalmente i turchi.
Assieme alle sue coste, la Sicilia offre anche paesaggi di montagna e rocciosi in cui, soprattutto d’inverno, è possibile effettuare attività sciistiche o trekking. Oltre ai monti più importanti come Pizzo Carbonara, di quasi 2mila metri, esperti e principianti possono trovare importanti attività escursionistiche anche sui vulcani attivi. Tra questi ricordiamo lo Stromboli, Vulcano e la cima più nota, l’imponente Etna. Il vulcano siciliano è una delle maggiori attrazioni della regione. Per la sua maestosità, circa 3400 metri e per la sua storia, riesce sempre a fare invaghire ogni viaggiatore che si avvicina alle sue pendici. Molto frequente è anche l’organizzazione di guide turistiche che svolgono un giro turistico dello stesso vulcano partendo proprio da alcune delle città come Acireale, Taormina o Catania. Catania è una delle città più intrisa di storia della Sicilia, con una grandissima cultura che s’intreccia a filo stretto con tradizioni e costumi. Non solo ha un centro storico ricco e vasto che porta in sé età medievale, barocca e rinascimentale, ma soprattutto offre a turisti amanti del mare, spiagge e balneazione con acqua limpida e sabbia dorata sotto l’attenta vista dell’Etna.

Capoluogo impossibile da non citare della Sicilia è anche Palermo. Pittoresca, sempre ricca di tradizioni e dall’antichità plurimillenaria, Palermo ha avuto un ruolo importantissimo per le vicende del mediterraneo nel corso dei secoli. Inoltre, la città, possiede moltissime chiese di periodo romanico degne di nota, a partire dal suo duomo, immenso anche ricco di affreschi rinascimentali, senza contare l’importante Casa Professa (Chiesa del Gesù) spesso nominata da una delle figure palermitane più importanti, Paolo Borsellino. Palermo vanta inoltre di un pregiato porto marittimo, dove giornalmente attraccano navi con numerosissimi turisti in tutto il periodo dell’anno, ma che si concentrano soprattutto in estate pur visionare le bellezze siciliane.
Esistono numerosi porti per raggiungere la Sicilia: Catania, Palermo, Milazzo, Messina, Augusta, Trapani, Marsala, porto Empedocle e Termini Imerese. Vi consigliamo di recarvi almeno due ore prima all’imbarco delle partenze per la Sicilia dal porto di Salerno, per imbarcare con molta più calma la vostra macchina. Le compagnie navali disponibili sono: la Grimaldi Lines e Caronte & Tourist. Le prenotazioni dei biglietti si possono effettuare online, specificando anche la presenza di bambini, richiedendo il trasporto di animali domestici o il trasporto della propria auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Lavoro: competenze e lavori richiesti

Lavoro, in Italia grandi discrepanze tra competenze e lavori richiesti Milano, 19…

Giovane derubato a Messina: polizia riesce a catturarli

Due rapinatori hanno sequestrato e derubato un giovane nei pressi di Piazza…

Al via gli esami di maturità: Umberto Eco tra le tracce

Sono iniziati questa mattina i fatidici esami di maturità per migliaia di…

Furci: un uomo vince al totocalcio e invita tutti gli amici a cena fuori

Un uomo ha vinto una cifra considerevole al totocalcio e decide di…