Stupro a Cava: la vittima un ragazzo minorenne

Un ragazzo di 17 anni è stato legato e stuprato da alcuni uomini in maschera. La triste vicenda è avvenuta in un centro massaggi di Cava De’ Tirreni in Campania. Sono stati arrestati il gestore e un complice che hanno acconsentito a questa violenza.

Il ragazzo di 17 anni è stato chiuso in una stanza, legato e stuprato tra le lacrime del giovane che supplicava di non farlo piangendo. La sua testimonianza ha così aiutato le forze dell’ordine ha eseguire l’arresto di due persone: Giuseppe Alfieri gestore del centro benessere di 51 anni e Simeone Criscuolo di 49 anni cuoco di Agerola.

Le loro accuse sono molto gravi: violenza sessuale su minorenne e realizzazione di materiale pedopornografico, visto che la violenza è stata anche filmata. I colpevoli adescavano ragazzi con la scusa di posare per loro per fare alcuni scatti in cambio di denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *