Terra dei fuochi; ISS: “più tumori e morti”

I rapporti che legano la terra dei fuochi ai tumori.

La Terra dei fuochi è, ancora una volta, al centro della cronaca per le nuove informazioni provenienti dall’Istituto Superiore di Sanità:

stando agli ultimi studi, i cinquantacinque comuni dell’area della Terra dei Fuochi sono sempre più soggetti a malattie, ricoveri, tumori e morte dei cittadini che li abitano; i comuni in questione sono 32 della Provincia di Napoli e 23 della Provincia di Caserta, aree esposte ad un alto rischio di sviluppo di patologie come i tumori.

In queste zone, recita il rapporto dell’ISS, «La mortalità generale è in eccesso rispetto alla media regionale, in entrambi i gruppi di Comuni, sia tra gli uomini che tra le donne»; più nello specifico, «i tumori dell’apparato urinario risultano in eccesso nei Comuni della Provincia di Napoli in entrambi i generi, con un maggiore contributo ascrivibile al tumore della vescica; la mortalità e le ospedalizzazioni per quest’ultima patologia risultano in eccesso anche tra gli uomini dei Comuni della Provincia di Caserta».

Ma i soggetti più a rischio sono i bambini: «si osservano – si legge nel rapporto- eccessi di bambini ricoverati nel primo anno di vita per tutti i tumori e eccessi di tumori del sistema nervoso centrale, questi ultimi anche nella fascia 0-14 anni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Universiadi 2019 a Napoli, è già polemica sul video di presentazione

Il 5 marzo sono state assegnate le Universiadi del 2019 alla città…

Valeria Marini, “costoso” il bagno nella Barcaccia a Roma

Un modo per combattere il caldo, certo, ma anche per attirare l’attenzione…

Giornata Nazionale per la salute della donna in tutta Italia

Oggi, 22 aprile 2016 si svolgerà la Giornata Nazionale dedicata alla salute…

Campania: 4 regione più cara sul tema rifiuti

Secondo le stime, la Campania è la quarta regione più cara d’Italia…