Un medico arrestato: timbrava il badge e tornava a casa

Un medico che lavora nel Policlinico di Bari è stato arrestato per l’ennesima truffa dei cartellini: infatti molti lavoratori e impiegati attuano questo trucchetto che è una vera e propria truffa allo Stato. Timbrano i cartellini e poi tornano a casa lasciando così scoperto il posto di lavoro.

Il medico, Massimo Montaruli, ogni martedì timbrava il pass e si allontanava dal suo posto di lavoro: è finita la pacchia dell’uomo che ora si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa aggravata. E chissà da quanto tempo andava avanti questa cosa.

I carabinieri del Nas, grazie ai vari appostamenti, sono riusciti ad incastrare l’uomo e a smascherarlo: sembra che il dirigente medico dell’ufficio qualità del policlinico di Bari si assentava ogni martedì pomeriggio per motivi personali come ad esempio andare a fare la spesa oppure fare dei servizi per la famiglia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Violenza sulla spiaggia di Santa Teresa: parla la vittima

Avevamo parlato in precedenza dello stupro che c’è stato sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno e oggi c’è la testimonianza e il racconto della povera ragazza, macchinista dei treni, che è stata violentata da due marocchini. La ragazza racconta la sua disavventura ai carabinieri di Salerno affermando con assoluta […]