Universiadi 2019 a Napoli, è già polemica sul video di presentazione

Il 5 marzo sono state assegnate le Universiadi del 2019 alla città di Napoli, come annunciato da un comunicato stampa della Regione: “a Bruxelles, in occasione del “Meeting of the FISU Executive Committee“, al termine della visione dei dossier e dei contributi video presentati ufficialmente dalla Regione Campania a sostegno della candidatura avanzata sin dal mese di ottobre scorso, la Federazione Internazionale degli Sport Universitari ha assegnato i giochi dell’estate 2019 a Napoli e alla Campania”.

Grande gioia per la Regione, ma le polemiche non sono tardate ad arrivare. Nel mirino i “contributi video” presentati alla candidatura della Regione a Bruxelles. Il sito FanPage ha accusato la Regione di aver sottratto spezzoni di video e immagini dal web senza però richiedere il consenso dei rispettivi autori e senza neanche citare gli stessi nei credits.

“A far notare il particolare alla redazione di Fanpage.it alcuni lettori che hanno visionato il filmato dell’Ente guidato da Vincenzo De Luca, messo sul sito istituzionale dell’Ente la settimana scorsa, dopo la conferenza stampa che ha annunciato la vittoria partenopea. Tra gli elementi saccheggiati dal video promozionale della Regione Campania c’è anche “Napoli in 4K” prodotto da Fanpage.it con la regia dei The Jackal […] Degli autori di “Napoli in 4K” non vi è riferimento alcuno al termine del prodotto della Regione”, scrive FanPage.

Nella clip sono presenti immagini di altri autori, come il “Pullecenella” della band “La Maschera“, i quali hanno commentato l’accaduto sulla propria pagina Facebook scrivendo: “Alcune attente segnalazioni ci dicono che c’è qualcosa di familiare nel video che secondo la Repubblica ha fatto aggiudicare l’organizzazione dell’ Universiade alla città di Napoli!”, alcuni fan hanno chiesto loro se fossero a conoscenza di tale inserimento nel video di presentazione e loro hanno risposto: “Si, volevano pagarci una quota per le riprese originali ma alla fine abbiamo deciso di metterle a disposizione gratuitamente come nostro contributo”.

La giunta regionale della Campania ha comunque deciso di rispondere alle accuse di FanPage tramite una nota: “Il video firmato dalla società ‘Aton’ di Torino è realizzato con il 90% di immagini originali prodotte in house e di proprietà della Regione Campania. Nel video sono stati montati 8 secondi di immagini – su 3 minuti totali – che sono state prelevate sul web. Circolano liberamente da mesi su YouTube e sui social. Gli autori titolari dei diritti di immagini, sono stati contattati senza risultato dalla società di produzione che, in ogni caso, ribadisce: ‘Chi si ritenesse titolare di diritti insoddisfatti per i materiali utilizzati è invitato a contattarci, tenendo presente che al termine del video non ci sono credit’“.

Nessuno si è appropriato di niente. Non è stata fatta alcuna operazione commerciale e, come dimostra l’apprezzamento ricevuto e il risultato conseguito, si tratta di una esclusiva operazione promozionale per l’immagine di Napoli e della Campania. Per ulteriore chiarezza nel video, per altri 8 secondi, si vedono anche immagini tratte da film che girano sul web di Totò, Eduardo, Sofia Loren e Massimo Troisi”, conclude la nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *