Vaccini: dosi ancora scarse in Italia

Le dosi per i vaccini per i bambini sono ancora scarsi in Italia e non garantiscono la copertura di tutta la popolazione. Di conseguenza vengono vaccinati sempre meno bambini. L’allarme è giunto da alcuni dati comunicati dalla Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute (riferiti ai nati nel 2013).

Purtroppo in Italia non ci sono abbastanza dosi e ciò è molto grave. I vaccini scarsi sono sia quelli obbligatori che quelli raccomandati. I dati che sono emersi dal Ministero della Salute e che sono da mettersi le mani nei capelli riguardano il morbillo e la rosolia: in due anni (2013-2015) le coperture sono diminuite dal 90,5 all’85,3%.

l’Italia potrebbe causare il fallimento del Piano Globale di eliminazione creato dall’Organizzazione mondiale della Sanità. Per quanto riguarda, invece, il vaccino anti-poliomielite è stato somministrato al 93,4% della popolazione e in sole 6 regioni (Piemonte, Lazio, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sardegna). Epatite B (93,2%), Hemophilus influenzae (93,03%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Ambulante preso a fucilate: si aggravano le condizioni

Si aggravano le condizioni dell’ambulante, Angelo Arrigo, che è stato preso a…

Palinuro: trovato il corpo del primo sub disperso tra la grotta

E’ stato trovato il corpo di uno dei tre sub che pochi…

Garanzia Giovani Campania, 6.386 nuovi tirocini

“L’opera di monitoraggio e rendicontazione delle richieste di tirocinio, autorizzate dalla Regione…

Accorsi a Foggia con il Decamerone

Oggi 1 dicembre 2015 arriva al teato Giordano, nella città di Foggia,…