Vincenzo de Luca “blinda” 5 comuni campani

Il sud Italia non può rischiare di trovarsi nelle condizioni che sta vivendo la Lombardia in questi giorni: non ha le risorse, le strutture, le attrezzature adatte per fronteggiare ricoveri di massa a causa del coronavirus e sarebbe una vera tragedia nella tragedia.

Ecco perché il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, sta facendo di tutto per arginare i contagi, usando il pugno di ferro ed emanando ordinanze sempre più restrittive.

Nella giornata di domenica il governatore ha deciso mette in ‘quarantena’ per emergenza coronavirus altri quattro comuni della Campania dopo Ariano Irpino in provincia di Avellino: si tratta di Sala Consilina, Polla, Atena Lucana e Caggiano, tutti della Vallo di Diano in provincia di Salerno, circa 23mila abitanti in totale. 

Il perché naturalmente è motivato dall’aumento esponenziale dei contagi, motivato a sua colta da un’azione incredibile, soprattutto di questi tempi.

Il contagio, si legge in alcuni comunicati dell’ufficio stampa regionale, si sarebbe moltiplicato a causa di quello che De Luca ha definito un “rito mistico”, durante il quale i membri di una comunità di catecumenali avrebbero bevuto dallo stesso calice, incuranti dell’igiene e dei rischi di trasmissione del virus.

“Ho dato mandato all’Asl di procedere alla denuncia penale di quanti hanno promosso o partecipato a questa iniziativa per il danno enorme che ha prodotto sulla pelle di migliaia di cittadini, di migliaia di medici e infermieri impegnati all’ultimo respiro nella battaglia contro la diffusione del contagio. Nelle prossime ore, saremo se possibile, ancora più rigorosi di fronte a comportamenti irresponsabili, applicando le sanzioni previste, a cominciare da quanti hanno partecipato a queste iniziative”, ha tuonato De Luca.

foto@Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Possono interessarti

Arriva a Chieti l’ambulanza di emergenza neonatale

Arriva a Chieti un’ambulanza per tutte le emergenze che riguardano il reparto…

Inaugurato il Nido della Regione Campania

Ieri, 8 marzo, alle ore 11 sono stati inaugurati i nuovi locali…

Nubifragio a Cagliari: disagi e allagamenti

Si è abbattuto su Cagliari un violento nubifragio provocando allagamenti e non pochi…

Siti fantasma in Campania, lo spreco di denaro

Da quando esiste internet, il numero di portali creato da Palazzo Santa…