Violenza sulla spiaggia di Santa Teresa: parla la vittima

Avevamo parlato in precedenza dello stupro che c’è stato sulla spiaggia di Santa Teresa a Salerno e oggi c’è la testimonianza e il racconto della povera ragazza, macchinista dei treni, che è stata violentata da due marocchini.

La ragazza racconta la sua disavventura ai carabinieri di Salerno affermando con assoluta certezza che ha avuto molta paura e che ha passato attimi di puro terrore: “E’ stato un incubo. Non vedevo l’ora che finisse tutto, volevo solo che anche loro finissero di torturarmi.”.

Purtroppo sono cose molto brutte che non vengono dimenticate così facilmente ed infatti la ragazza, circondata dagli affetti di amici e familiari, cerca di non parlare più di questo increscioso incidente che forse la segnerà a vita. La ragazza soffriva di insonnia ed in più era preoccupata per un concorso che doveva fare e così ha deciso di andare a fare una passeggiata sulla spiaggia, luogo che sicuramente non dimenticherà mai.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *